• 28/02/2024

Alla scoperta di WMF 2023

 Alla scoperta di WMF 2023

Martedì 30 maggio si è tenuta la conferenza stampa per presentare il programma della nuova edizione di WMF – We Make Future, Fiera Internazionale e Festival sull’Innovazione Tecnologica e Digitale. Vediamo nel dettaglio quali sono le novità del 2023

WMF – We Make Future, Fiera Internazionale e Festival sull’Innovazione Tecnologica e Digitale fa il suo ritorno per la sua undicesima edizione alla Fiera di Rimini il 15, 16 e 17 giugno.

Il WMF è un acceleratore di cultura, formazione e innovazione che si propone come strumento al servizio della società, creando una connessione tra l’Italia e il mondo. Quello di WMF è un format unico che nell’arco di tre giorni e con oltre 100 eventi unisce Area Fieristica, Formazione, Incontri B2B, Networking, Cultura, Concerti, Show e Intrattenimento all’interno di 10 padiglioni della Fiera di Rimini.

«Crediamo profondamente nell’impegno imprenditoriale come mezzo per il cambiamento, così come viviamo internet e l’innovazione digitale come strumenti di costruzione del futuro e di crescita sostenibile», sono queste le parole che fanno da manifesto a questo evento. Un evento, quindi, all’insegna della formazione, dell’innovazione e dell’imprenditoria.

Come in ogni edizione, anche il programma di quest’anno è stato ideato partendo dagli spunti offerti dalla community, incrociati ai trend di mercato attuali e ai contributi degli ospiti e degli speaker, italiani e internazionali, che parteciperanno alla fiera.

Martedì 30 maggio, si è tenuta una conferenza stampa in cui Cosmano Lombardo, ceo di Search on Media Group e ideatore del WMF, insieme ad alcuni degli ospiti che saranno presenti a questa edizione, ha rivelato il ricco programma per questo WMF 2023. Quella di questa edizione sarà un’agenda ricca di eventi e ospiti. Sono attese 60mila presenze, 1300 tra investitori e start up, oltre 550 gli espositori.

Per quanto riguarda la formazione, sono previsti oltre 90 stage formativi sui temi dell’intelligenza artificiale, innovazione tecnologica, digitale e sociale. Questo perché alla base del WMF vi è l’idea che per costruire un futuro migliore, le persone e le imprese devono incontrarsi con la tecnologia, il digitale e l’intelligenza artificiale, attraverso collaborazioni e scambi di idee.

Co-conduttrice dell’evento, al fianco di Cosmano Lombardo, ci sarà il robot umanoide più famoso al mondo, Sophia, creato dalla Hanson Robotics, azienda con sede a Hong Kong. Tra gli ospiti istituzionali vi sarà Anna Ascani, vicepresidente della Camera dei deputati, Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia-Romagna e i procuratori Giuseppe Lombardo e Nicola Gratteri. Saranno presenti realtà come European Space Agency, Istituto Italiano di Tecnologia (IIT), ICE, Pegasus Tech Ventures, Cineca, Intel, WWF Italia e Rai Pubblica Utilità. Molti saranno anche gli eventi di intrattenimento, gli show e i concerti (tra cui Dardust e Dargen D’Amico) durante le tre giornate della fiera.

«Stiamo provando a coinvolgere tutti gli attori che si stanno attivando non solo a livello nazionale, ma anche a livello internazionale, per comprendere come utilizzare la tecnologia, il digitale, l’intelligenza artificiale con l’obiettivo di andare a costruire un futuro migliore e di impattare positivamente nella nostra società». È con queste parole che Lombardo apre la conferenza. Parole che rispecchiano pienamente il cuore «di questa piattaforma di costruzione del futuro», il WMF.

L’intelligenza artificiale è un tema che il WMF porta avanti dal 2016. Quest’anno ci sarà, tra i molti, anche l’evento Leadership for AI, dove leader internazionali si confronteranno durante le tre giornate al fine di trovare argomentazioni concreti. Sempre su questo tema, è stata lanciata una call per start up, AI for Future: verranno presentate a Rimini, tra le varie start up internazionali, anche quelle innovative relative al mondo dell’intelligenza artificiale.

Difatti, spiega Lombardo: «La manifestazione vedrà l’Italia come centro del mondo delle start up e dell’imprenditoria». Delle 300 start up protagoniste di questi tre giorni, saranno 6 quelle che il 16 giugno si sfideranno sul main stage: Functional, Yalla, Wallife, CYRKL, PlanetWatch e FLYV. La vincitrice otterrà un montepremi di circa 2 milioni di euro.

I mondi da approfondire di questa edizione sono quindi tanti: non ci resta altro che esplorarli tutti a partire dal 15 giugno.

Leggi altre notizie su eventi e fiere di settore

Martina Rossi

Coordinatrice editoriale

ADV

Leggi anche