• 27/11/2022

Bando Digital export, oltre due milioni di euro per l’internazionalizzazione delle imprese

 Bando Digital export, oltre due milioni di euro per l’internazionalizzazione delle imprese

Chiuso con largo anticipo il Bando digital export di Camere di commercio dell’Emilia-Romagna e Regione Emilia-Romagna per il quale la Camera della Romagna ha stanziato oltre 155.000 euro. Hanno partecipato al bando 52 imprese delle province di Forlì-Cesena e Rimini per un totale di contributi richiesti di oltre 747.000 euro.

Si è chiuso con molto anticipo, dopo soli sette giorni dall’apertura, il Bando digital export, che ha visto la partnership del sistema camerale emiliano-romagnolo e della Regione Emilia-Romagna. Il Bando, tra l’altro, ha ottenuto anche il plauso del Ministero dello Sviluppo Economico per la sua specificità e il carattere innovativo nel panorama degli incentivi alle imprese.

Al fondo complessivo del Bando, di 2,1 milioni di euro, la Camera di commercio della Romagna ha partecipato con oltre 155.000,00 euro, messi a disposizione per contributi a fondo perduto per le micro, piccole e medie imprese dei territori provinciali di Forlì-Cesena e Rimini.

Le imprese di Forlì-Cesena che hanno presentato progetti a valere sul bando Digital Export sono state 38, mentre quelle di Rimini sono state 14, per un totale di contributi richiesti pari ad euro 747.509,35.

La chiusura molto anticipata del bando è un segnale di successo dell’iniziativa e conferma l’importanza di digitale ed export, due pilastri su cui le imprese stanno puntando per recuperare sui mercati esteri, nella fase di ripresa post Covid.

Anche le previsioni Prometeia – Unioncamere Emilia Romagna (gennaio 2022), attestano la dinamica positiva dell’export per il 2022 nel territorio Romagna – Forlì-Cesena e Rimini, con una previsione di crescita del +9,6%. Crescita maggiore di quella regionale, pari a +6,9%, e di quella nazionale del +7,7%. L’export, quindi, si caratterizza come driver importante nella creazione di valore aggiunto per le nostre province.

Il successo, dimostra anche che le imprese che cercano di aumentare la propensione all’export, come pure quelle di minori dimensioni, le cosiddette imprese matricole, hanno, seppur in misura differente, molto bisogno di sostegno e di essere accompagnate con strumenti adeguati alle loro dimensioni, per acquisire maggiore competitività, propensione all’innovazione e specifiche competenze digitali.

Molteplici le attività della Camera di commercio della Romagna a sostegno delle imprese del territorio, in particolare PMI, nei processi di internazionalizzazione, per rafforzare la competitività dell’export: dagli incentivi economici a servizi e attività di formazione per le imprese che già operano in maniera strutturata e per quelle che intendono avviare e sviluppare rapporti con l’estero.

Per maggiori informazioni e per conoscere tutte le opportunità, consultare la sezione Internazionalizzazione del sito della Camera di commercio della Romagna.

Leggi anche