• 24/11/2022

Benvenuti in Domus. A Bologna apre la mostra I pittori di Pompei

 Benvenuti in Domus. A Bologna apre la mostra I pittori di Pompei

Finalmente apre la “I pittori di Pompei” un evento molto atteso dal pubblico. Al botteghino del museo Archeologico di Bologna, sede della mostra, erano molti i turisti che durante tutta l’estate chiedevano quando avrebbe aperto. Ed eccoci giunti all’appuntamento: da oggi sarà possibile visitare la mostra che rimarrà aperta fino al 19 marzo 2023.

Nelle sale del museo si possono ammirare piccoli e grandi affreschi, ma anche oggetti, stucchi e vasellame provenienti dalle case, dalle domus, di Pompei ed Ercolano.

Si espongono opere di grande pregio artistico e di valore ma l’esposizione è anche organizzata in modo intuitivo così che, anche un pubblico che conosce poco o per niente la pittura del periodo, possa visitarla con consapevolezza. Le pitture che noi consideriamo opere d’arte, nell’antichità erano considerate  semplici decorazioni e così gli affreschi sono anonimi e ci propongono spesso tematiche casalinghe, quotidiane, familiari.

La visita alla mostra

L’esposizione ci porta ad entrare in alcune delle più belle domus proponendoci circa 100 opere. Particolarmente affascinanti sono gli affreschi della casa di Giasone e la Domus di Meleagro, in quest’ultima, troviamo grandi opere con rilievi a stucco. Nelle sale incontriamo anche dei video, che attraverso animazioni multimediali ci ricostruiscono le architetture e l’urbanistica delle città. Ma ci portano anche all’interno di una casa dove possiamo capire esattamente come erano organizzati gli spazi abitativi.

L’arte e le relazioni nazionali e internazionali

“La mostra- spiega Paola Giovetti direttrice del museo Archeologico di Bologna- è stata possibile grazie ad un intenso lavoro di scambio culturale tra il museo Archeologico di Napoli, ma anche attraverso alla sinergia delle due città Bologna e Napoli oltre ad un soggetto privato: MondoMostre”. Paolo Giulierini direttore dell’Archeologico della città partenopea sottolinea “E’ importante esporre le opere, da un museo all’altro, ed è importante che le opere italiane viaggino all’estero. Il nostro patrimonio artistico, infatti, è uno dei migliori biglietti da visita che l’Italia possa vantare. Le relazioni tra enti culturali possono creare ponti di saperi e abbattere barriere”. Il museo di archeologia bolognese, proprio in questo momento, sta esponendo alcune opere della collezione etrusca in Cina.

La mostra Pittori di Pompei è curata Mario Grimaldi, è promossa dai musei e dai comuni di Bologna e di Napoli, è prodotta da MondoMostre.

Informazioni
Aperture: tutti i giorni, esclusi i martedì festivi, dalle 10 alle 19. Il sabato e la  domenica l’orario si allunga dalle: 10 alle 20.
Per prenotare e/o compare i biglietti mondomostre.vivaticket.it Per ulteriori approfondimenti ipittoridipompei.it.

Laura Branca

Leggi anche