• 29/11/2022

CAMERA DI COMMERCIO: AL VIA IL BANDO – ATTESO DA ORGANIZZATORI E IMPRESE – PER LA PARTECIPAZIONE AD INIZIATIVE E MANIFESTAZIONI DI RILIEVO PROVINCIALE

 CAMERA DI COMMERCIO: AL VIA IL BANDO – ATTESO DA ORGANIZZATORI E IMPRESE – PER LA PARTECIPAZIONE AD INIZIATIVE E MANIFESTAZIONI DI RILIEVO PROVINCIALE

Deadline and time is money concept with hourglass and British coin currency

Tra le spese ammissibili, quelle per per la locazione di spazi espositivi, l’allestimento degli stand, l’acquisto di servizi di hostess e steward, il trasporto a destinazione, assicurazione e movimentazione di materiali e prodotti destinati alla manifestazione.
Per ciascuna impresa, previsto un contributo pari al 60% dell’importo complessivo delle spese ammesse, sino ad un massimo di 1.500 euro. Domande dal 5 luglio 2022 al 28 febbraio 2023

 

Supportare le imprese ferraresi nel far conoscere ai consumatori, attraverso la partecipazione (in forma individuale o in uno stand collettivo) ad iniziative e manifestazioni di rilevo provinciale (regolarmente autorizzate dalle competenti autorità, temporanee e finalizzate alla promozione del territorio ferrarese e delle sue tipicità), i propri prodotti e servizi e sviluppare in proprio la conoscenza diretta dei gusti, delle abitudini e delle esigenze dei vari segmenti di mercato. Questo l’obiettivo della Camera di commercio che, nei giorni scorsi, ha approvato un’apposita misura contributiva per abbattere le spese per la locazione di spazi espositivi, l’allestimento degli stand, l’acquisto di servizi di hostess e steward, il trasporto a destinazione, assicurazione e movimentazione di materiali e prodotti destinati alla manifestazione, la realizzazione di materiale di comunicazione aziendale da esibire o distribuire in fiera come brochure, cataloghi, filmati o presentazioni aziendali e inserzioni pubblicitarie.

 

“Fiere, festival e manifestazioni locali – ha sottolineato Paolo Govoni, commissario straordinario della Camera di commercio – sono un potente strumento di comunicazione, contribuiscono a formare l’immagine dell’azienda. Posizione, allestimenti, qualità del personale che accoglie i visitatori, documentazione distribuita: tutto contribuisce a formare l’immagine aziendale. Le fiere permettono di conoscere clienti, fornitori e concorrenti di persona, ma tutto sarebbe inutile se non si è preparati a gestire bene la raccolta di informazioni, osservando l’ambiente circostante e facendo tesoro dei feed-back immediati dei visitatori. Tutto sarà indispensabile per valutare i correttivi da apportare alla direzione strategica presa”.

 

Il bando, che prevede un contributo a fondo perduto pari al 60% dell’importo complessivo delle spese ammesse, sino ad un massimo di 1.500 euro, aprirà i battenti dalle ore 10:00 del 5 luglio 2022 e resterà aperto fino alle ore 12:00 del 28 febbraio 2023 per gli eventi e le manifestazioni in svolgimento nel periodo compreso tra l’1 giugno 2022 e il 31 dicembre 2022.

 

“Siamo – ha concluso Govoni – a Ferrara, patrimonio dell’umanità. Una provincia che della creatività, dell’accoglienza e della bellezza fa la risposta più efficace ai pericoli di omologazione e di livellamento che inevitabilmente l’interconnessione mondiale comporta. È proprio dal Turismo e dalla Cultura, nostri più preziosi biglietti da visita nel mondo contemporaneo, che attingeremo le risorse necessarie per cavalcare la ripresa che oggi, dopo i terribili mesi di pandemia, sembra si affacci finalmente anche nel nostro Paese”.

 

L’indagine della Camera di commercio tra gli imprenditori ferraresi: 4 i motivi che rendono le Fiere indispensabili anche nell’era di internet, della realtà aumentata e dei big data:

  • Fare networking: cogliere la possibilità di incontrare persone interessate al proprio business, di conoscere partner con i quali ampliare il proprio bacino di affari. La dimensione fisica in questo aiuta molto: permette, infatti, di guardare in faccia l’interlocutore, di capire di più dai movimenti del corpo, di entrarci in relazione con una semplice stretta di mano.
  • Scambiarsi conoscenze: in una fiera è possibile incontrare aziende dello stesso settore e questo è molto importante perché permette alle parti in gioco di scambiarsi conoscenze, know how e, all’occorrenza, lavori. Stabilire delle relazioni di business è fondamentale per le imprese che vogliono crescere e unendosi questo obiettivo è più facile da raggiungere.
  • Recuperare contatti di potenziali clienti: le manifestazioni fieristiche danno alle imprese anche la possibilità di conoscere possibili clienti, di scambiare quattro chiacchiere con loro per vedere se possono essere interessati al prodotto/servizio.
  • Migliorare la propria immagine: un’azienda che partecipa ad una fiera dà all’esterno una sensazione positiva di sé. Accogliere le persone nello stand, parlare con loro, essere cordiali e anche simpatici fa bene all’identità stessa del brand. Questo aspetto, a volte sottovalutato, ha l’obiettivo di far parlare bene della propria attività, di indurre il passaparola, di fidelizzare i clienti già acquisiti e di ampliare la rete di quelli potenziali.

 

4 motivi che girano tutti intorno ad un elemento fondamentale tipico degli eventi fieristici: la relazione umana, che genera fiducia e quindi contatti utili per potenziare il business.

 

Per maggiori informazioni: ufficio Promozione della Camera di commercio (tel. 0532/783813.817.820, e-mail promozione@fe.camcom.it), che, alla luce del gran numero di richieste attese, invita le imprese anche a consultare con attenzione il sito www.fe.camcom.it.

 

Leggi anche