• 24/11/2022

CAMERA DI COMMERCIO: AL VIA TUTTI I BANDI PROGRAMMATI PER IL 2022

 CAMERA DI COMMERCIO: AL VIA TUTTI I BANDI PROGRAMMATI PER IL 2022

Pictograph of megaphone

PIÙ DI UN MILIONE DI EURO LE RISORSE STANZIATE PER LE IMPRESE FERRARESI

Dopo i primi bandi approvati nelle scorse settimane, la Camera di commercio ha portato a termine il percorso di approvazione di tutti bandi programmati per il 2022. Facendo seguito agli interventi per la formazione, il lavoro e per la prevenzione delle crisi d’impresa, l’Ente di Largo Castello, infatti, ha approvato ulteriori misure finalizzate a sostenere le nuove imprese, i processi di transizione digitale e l’ottenimento di certificazioni ambientali e sociali tra cui spicca la novità della certificazione di genere, voluta fortemente dal Comitato provinciale per l’imprenditoria femminile presieduto da Gisella Ferri.

Siamo in una importante fase di cambiamento, dopo un lungo e sofferto periodo di crisi, con gravissimi effetti in termini di perdita di capacità produttiva e di occupazione. Tornare alla crescita richiede uno sforzo in termini di innovazione e investimenti per adeguarsi alle nuove tecnologie, valorizzare le capacità delle persone, sostenere la competizione. Le istituzioni e la politica devono proseguire lungo il sentiero delle riforme strutturali per migliorare il contesto per fare impresa, promuovere la cultura della legalità del merito e della responsabilità, garantendo così condizioni per la competitività”. Così Paolo Govoni, commissario straordinario della Camera di commercio, che ha aggiunto: “È necessaria una visione ambiziosa e di lungo termine per gestire il cambiamento e posizionare la nostra provincia su un sentiero virtuoso. Sono certo che, in questo percorso, non mancherà l’apporto significativo degli imprenditori, capaci di partecipare con coraggio e responsabilità, alle impegnative sfide che ci attendono”.

Grazie agli interventi della Camera di commercio, più di un milione di euro le risorse stanziate complessivamente dall’Ente di Largo Castello, le imprese ferraresi potranno, in particolare, ottenere un contributo a fondo perduto per lo sviluppo di soluzioni digitali. Tra le spese ammissibili previste dal bando, che aprirà i battenti alle ore 10.00 del 27 settembre e si chiuderà alle ore 12.00 del 14 ottobre prossimi, quelle per la robotica avanzata e collaborativa; la manifattura additiva e stampa 3D; internet delle cose e delle macchine; cyber security; soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D); sistemi di e-commerce e per lo smart working e il telelavoro. Beneficiarie dei contributi sono le imprese attive, che abbiano la sede legale e/o unità locali interessate dagli investimenti nella provincia di Ferrara e che siano in regola con le normative sulla salute e sicurezza sul lavoro e con il pagamento del diritto annuale.

La ripresa post pandemia ha convinto un ulteriore 14% di imprese ferraresi ad iniziare ad investire nel digitale e un 12% a investire nel green. A queste si aggiunge un 31% di aziende che ha aumentato o mantenuto costante gli investimenti in tecnologie digitali in questi anni, e il 22% che ha fatto altrettanto nella sostenibilità ambientale.

Per maggiori informazioni: ufficio Promozione della Camera di commercio (tel. 0532/783813 -817 820, e-mail promozione@fe.camcom.it) che, alla luce del gran numero di richieste attese, invita le imprese anche a consultare con attenzione il sito www.fe.camcom.it.

Leggi anche