• 23/07/2024

CIRFOOD, cultura al servizio dell’ambiente e dell’innovazione

 CIRFOOD, cultura al servizio dell’ambiente e dell’innovazione

La valorizzazione della cultura antispreco attraverso l’innovazione è tra le azioni cardine della cooperativa leader nella ristorazione collettiva, commerciale e nei servizi di welfare

Innovazione, lotta allo spreco alimentare, cura dell’ambiente e del territorio diventano sempre più cruciali per le imprese e il mercato.

CIRFOOD, impresa cooperativa italiana di Reggio Emilia e leader nella ristorazione collettiva, commerciale e nei servizi di welfare, in linea con i principi e gli obiettivi della sua identità ha investito nella diffusione della cultura valoriale del cibo, nell’educazione ai corretti stili di vita e di consumo, attraverso una serie di azioni condivise e collettive che aiutano a ridurre l’impatto dell’attuale sistema alimentare sul Pianeta attraverso pratiche innovative.

L’attenzione che la cooperativa rivolge da sempre all’innovazione e alla tutela dell’ambiente ha favorito lo sviluppo di modelli sempre più sostenibili nell’impegno che ogni giorno rivolge a scuole, aziende e strutture sociosanitarie dove svolge le proprie attività. Educare e sensibilizzare le persone a una corretta educazione alimentare e ambientale è tra gli obiettivi principali di CIRFOOD che favorisce azioni e pratiche per dare una seconda vita agli alimenti, attività di sensibilizzazione rivolte ai consumatori e ai progetti che interessano i propri processi interni. Tra questi progetti ci sono quelli per limitare sempre di più l’impatto del proprio core business sull’ambiente e quelli rivolti a generare benefici per il territorio.

La cooperazione tra imprese, enti, consumatori e startup ha permesso quel gioco di squadra necessario per evitare gli sprechi alimentari. Ne è un esempio la partnership con Too Good To Go, l’app anti-spreco nata in Danimarca nel 2015, iniziata tre anni fa con l’introduzione delle Magic Box prima nei locali di Modena e Reggio Emilia e ora estesa ai 32 locali CIRFOOD e CIRFOOD Retail. Grazie a questa partnership, l’app permette ai ristoratori e commercianti di prodotti freschi di proporre le Magic Box, ovvero delle bag con una selezione a sorpresa di prodotti e piatti freschi rimasti invenduti a fine giornata. Grazie a questa collaborazione sono stati salvati oltre 25.362 pasti con un risparmio di più di 63.405 kg di CO2e.

Inoltre, grazie ai percorsi educativi nelle scuole per diffondere pratiche virtuose di consumo responsabile, la cooperativa ha distribuito nei 450 Comuni in cui fornisce i servizi scolastici delle borse in tessuto o carta riutilizzabili in modo da portare a casa il cibo non consumato durante l’attività scolastica; inoltre, con una piattaforma web ha promosso percorsi di educazione alimentare dedicata a bambini, insegnanti e genitori. Un’attività simile è stata fatta anche nelle aziende dove fornisce i servizi e sono stati promossi contenuti volti a sensibilizzare tutti i dipendenti sul tema dello spreco alimentare.

Sempre in linea con i suoi valori, come quello di garantire a tutti l’accesso a un pasto sano, le collaborazioni con Onlus ed enti caritevoli ha permesso di donare oltre 5.900 pietanze solo nel 2022 e attraverso la propria piattaforma logistica 2.349 kg di materie prime ad Associazione Solidarietà e Caritas, con oltre 7.904 kg di CO2e risparmiati.

Ma non è finita qui, perché attraverso le innovazioni di processo attuate nella sua piattaforma logistica e nella riduzione degli sprechi sono state attivate soluzioni altamente innovative. Infatti, con una soluzione logistica innovativa e centralizzata è riuscita a limitare del 15% gli sprechi e ridurre in modo significativo lo stoccaggio in magazzino, grazie a modelli di machine learning e algoritmi di intelligenza artificiale che hanno permesso di lavorare sull’inventario con le reali necessità delle cucine e dei centri pasto. Sempre sul lato dell’innovazione, grazie alla sperimentazione delle bilance intelligenti partita nel 2022, mediante l’utilizzo dell’AI nelle fotocamere viene riconosciuta e classificata la tipologia di pasto avanzata a fine servizio, cosicché è stato possibile pianificare e utilizzare le materie prime alimentari riducendo sensibilmente lo spreco alimentare. Solo nel 2022 si sono evitate 0,2 tonnellate di sprechi equivalenti a 0,8 tonnellate di CO2e a 450 pasti non sprecati.

Per implementare al meglio queste sue virtuose pratiche, grazie alla call per Startup e Scaleup “CIRFOOD DISTRICT LOVES IDEAS” vinta da Hector e Iooota si è dotata delle competenze di alcune delle più promettenti Startup italiane in ambito food, sostenibilità e innovazione.

Hector propone l’implementazione in cucina di un robot dotato di AI che può supportare il personale di CIRFOOD nelle attività più faticose e/o ripetitive, che auspica di poter mettere quanto prima a disposizione delle proprie realtà produttive.

Iooota, punta a migliorare l’efficientamento energetico delle 1.700 cucine CIRFOOD (sito web) con l’obiettivo di ridurre gli impatti ambientali dell’impresa, così da poter utilizzare risorse utili a nuovi investimenti nell’ambito della ristorazione.

Soluzioni all’avanguardia in grado di generare valore per la collettività e per l’intero comparto del food service.

 

 

Leggi altre notizie: dalle Imprese dell’Emilia Romagna

Giancarlo Pergallini

Giancarlo Pergallini - Collaboratore

ADV

Leggi anche