• 13/06/2024

Coopservice emette prestito obbligazionario

 Coopservice emette prestito obbligazionario

Andrea Cattini, CFO di Coopservice

Coopservice emette prestito obbligazionario da 5 milioni di euro con Sella finalizzato a sostenere la costruzione di un impianto fotovoltaico

L’operazione è finalizzata a sostenere la costruzione di un impianto fotovoltaico, la riqualificazione di un immobile di proprietà e la realizzazione di interventi in ambito IT volti allo sviluppo dei processi interni

Coopservice, azienda leader nel settore del facility management sul territorio italiano e Global Servicer, ha completato l’emissione della prima tranche da 5 milioni di euro di un mini-bond per complessivi 15 milioni di euro. Obiettivo dell’operazione è supportare lo sviluppo del proprio piano industriale attraverso una serie di investimenti a sostegno degli interventi di efficientamento sui processi interni, della costruzione di un impianto fotovoltaico di proprietà, della riqualificazione dei locali per i dipendenti e dello sviluppo di servizi complementari attualmente non coperti.

Sella, attraverso la propria divisione di Corporate & Investment Banking, ha assistito Coopservice in qualità di arranger dell’operazione e advisor finanziario esclusivo dell’emittente. Banca Sella ha agito come anchor investor, sottoscrivendo interamente la prima tranche dell’emissione per 5 milioni di euro. Lo studio legale Chiomenti ha agito in qualità di deal legal counsel.

L’emissione obbligazionaria, della durata di 7 anni, permetterà a Coopservice di migliorare la propria struttura organizzativa e sfruttare nuove opportunità di espansione attraverso l’ottimizzazione delle risorse, la standardizzazione degli approcci e la crescita nel segmento privato. Parte dei proventi saranno destinati ad accrescere l’impegno del Gruppo sul fronte della sostenibilità, tramite la realizzazione di un impianto fotovoltaico nella sede di Reggio Emilia, l’efficientamento degli impianti elettrici e il miglioramento delle aree destinate ad uso dei dipendenti.

Coopservice da anni ha sviluppato e continua ad investire su progetti di ricerca per la salvaguardia dell’ambiente, a partire dalla riduzione delle emissioni e dell’impronta ecologica fino al sostegno di attività e iniziative green per la lotta al cambiamento climatico e la tutela della biodiversità. Il conseguimento e il mantenimento delle più importanti certificazioni ambientali e una rendicontazione non finanziaria chiara e trasparente sono gli strumenti che testimoniano l’impegno dell’azienda sui temi della sostenibilità – ha commentato Andrea Cattini, CFO di Coopservice -.

In totale coerenza con gli obiettivi di sostenibilità definiti dalla strategia aziendale, siamo orgogliosi di aver finalizzato questa operazione con il gruppo Sella, le cui finalità sono prevalentemente di sostegno e sviluppo alle iniziative di riqualificazione ed efficientamento energetico. Ringraziamo Sella per aver aggiunto un nuovo importante tassello al consolidamento della partnership, che da tempo lega le due società“.

Le soluzioni di private debt quali i mini-bond si confermano sempre di più adatte alle esigenze delle aziende, che possono così usufruire di strumenti di finanziamento efficaci per sostenere i propri progetti di consolidamento del business e di sviluppo sul fronte della sostenibilità – ha affermato Graziano Novello, Head of Private Debt di Sella Investment Banking -.

Il gruppo Coopservice, grazie alla sua leadership nei servizi di facility management, sarà in grado di rispondere al meglio all’attuale contesto di mercato caratterizzato da una forte discontinuità. Con questa emissione confermiamo il nostro impegno a fianco delle imprese, per fornire loro consulenza e servizi specializzati e sostenendole nei percorsi di crescita e di sviluppo nei loro mercati di riferimento“.

Fondata nel 1991, Coopservice è azienda leader nel settore del Facility Management sul territorio italiano che offre molteplici soluzioni e agisce in veste di «Global Service» integrato. Oggi il Gruppo Coopservice è presente in 10 Paesi a livello globale, tramite la sua rete di società operative. L’ultimo triennio della Società è stato caratterizzato da un generale incremento del giro d’affari, che eccede il miliardo di euro, e della marginalità, superiore alle medie di mercato.

Leggi altre storie di copertina

Redazione

Leggi gli ultimi contenuti pubblicati anche sulla nostra testata nazionale https://www.italiaeconomy.it

ADV

Leggi anche