• 30/11/2022

Da virtuale a reale – Chiusa la prima fase del progetto Tutor Virtuale

 Da virtuale a reale – Chiusa la prima fase del progetto Tutor Virtuale

Si è chiusa, mercoledì 15 giugno con un incontro in presenza, la prima fase del progetto “Tutor Virtuale” della Camera di commercio della Romagna. Studentesse e studenti hanno incontrato i loro tutor nella sede camerale di Forlì.

 

Il primo step del progetto “Tutor Virtuale” della Camera di commercio della Romagna è stato raggiunto e la prima community, il primo gruppo ‘pilota’ di partecipanti, ha terminato il percorso di tutoraggio. Studentesse, studenti e i loro tutor, imprenditrici, imprenditori e professionisti, si sono incontrati, mercoledì 15 giugno, nella sede di Forlì della Camera di commercio per concretizzare la conoscenza e per uno scambio di suggestioni.

Il progetto Tutor Virtuale, infatti, ha proprio lo scopo di aprire e agevolare lo sviluppo di un dialogo tra impresa, professionisti e studenti universitari – professionisti del futuro – attraverso la creazione di una community, all’interno dell’Area Riservata del Portale Lavoro della Camera di Commercio.

La community continuerà a essere accessibile in modo che continui la sua crescita, indipendentemente dal progetto di scambio virtuale con il tutor.

Durante l’estate, inoltre, saranno organizzati alcuni webinar che vedranno protagonisti i Tutor coinvolti nel progetto pilota e moderatori gli studenti partecipanti, sempre sul tema mondo del lavoro/ futuro professionale/ imprenditorialità.

In cantiere una nuova edizione di Tutor Virtuale, con un possibile allargamento anche agli studenti delle scuole superiori.

 

Tutti i ragazzi hanno compreso l’importanza di avere una visione e anche di sapere costruire e coltivare relazioni di qualità – ha sottolineato Maria Giovanna Briganti Vice Segretaria generale della Camera di commercio della Romagna –. È emerso chiaramente che c’è un forte bisogno di orientamento, di occasioni per raccogliere stimoli, spunti, per approfondire o integrare le conoscenze acquisite durante il percorso di studi e mettere a fuoco il proprio futuro lavorativo. I ragazzi che hanno partecipato al progetto sono tutti motivati e determinati a perseguire gli obiettivi professionali che corrispondono ai loro interessi e alle loro aspirazioni, ma hanno manifestato molti dubbi sul proprio futuro di lavoratori. Ed è proprio per cercare di dare una risposta a questi bisogni che è nato il progetto Tutor Virtuale e, ancora prima, il Portale Lavoro della Camera di commercio della Romagna, uno strumento interattivo che resterà aperto e a disposizione per agevolare il dialogo tra imprese, professionisti e studenti. Con la guida dei tutor, che ringraziamo per la grande disponibilità e sensibilità dimostrate, i ragazzi hanno avviato riflessioni su importanti temi di attualità che caratterizzano il nostro sistema economico: avvio d’impresa, comunicazione e marketing digitale, responsabilità sociale, project management, internazionalizzazione, tutti ambiti che richiedono competenze non solo specialistiche ma anche trasversali molto ricercate dalle nostre imprese, come puntualmente intercettato dal nostro sistema Excelsior”.

Hanno condiviso la loro esperienza anche alcuni dei Tutor, imprenditori e professionisti, presenti all’iniziativa.

Appena conosciuto questo nuovo progetto di Tutor Virtuale, non ho avuto dubbi, ho aderito immediatamente – ha dichiarato Massimiliano Montalti, CEO – HR – area commerciale e business developing della Montalti Worldwide Moving, MWM partners srl di Cesena – . Come imprenditore nel campo della logistica, noto da sempre un gap di conoscenze, sia da parte dei nuovi utilizzatori del servizio, sia da parte dei candidati a lavorare in questo campo. Per questo, da almeno 10 anni non perdo occasione per far conoscere il mondo della logistica e in particolare il nostro modo di approcciare la materia. Noi imprenditori non possiamo prescindere da alcuni fattori: rapporto con il territorio, con il mondo della formazione e con i giovani che un giorno contribuiranno al successo delle nostre aziende. In questa esperienza, inoltre, ho molto apprezzato il rapporto con il mio tutorato, giovane universitario, pieno di curiosità e di grandi progetti per il futuro”

L’esperienza del Tutor Virtuale che la Camera di Commercio della Romagna mi ha dato l’opportunità di vivere mi ha arricchito grazie allo scambio con una giovane traduttrice; siamo riuscite ad aprire un dialogo sincero in cui abbiamo condiviso esperienze, suggerimenti, aspettative e prospettive – ha commentato Paola Scalzotto, Presidente di CNA Professioni di Forlì-Cesena e Regione Emilia-Romagna –. Si tratta di una lodevole iniziativa che permette di avvicinare i giovani alle opportunità che il tessuto imprenditoriale del territorio può offrire, uno degli aspetti che in Associazione portiamo avanti da molto tempo, insieme ai nostri associati, e in cui crediamo fortemente”.

Per conoscere tutti i Tutor che hanno partecipato a questa edizione del progetto: https://lavoro.romagna.camcom.it/it/tutor-virtuale/tutor-2022

All’incontro conclusivo sono intervenuti anche alcuni degli studenti che hanno partecipato al progetto e che hanno così incontrato i tutor con cui hanno condiviso incontri virtuali.

È stata un’esperienza decisiva e motivante che mi ha permesso di conoscere più a fondo come funziona il lavoro da libero professionista, soprattutto dal punto di vista della fiscalità, ma anche del rapporto tra aziende – ha commentato Erica Moro, studentessa abbinata a Paola Scalzotto, specializzanda in lingue e letterature, traduzione e interpretazione presso Unibo –. Ha sicuramente accelerato il mio processo di consapevolezza del mondo lavorativo rispetto a quello accademico, che altrimenti sarebbe stato più tortuoso e lungo, con annesse preoccupazioni di un mondo a me ancora sconosciuto”.

Soddisfatta anche Daisy Karpati, studentessa in Management presso Unibo, abbinata a Gabriele Gugnelli di Videoanimate – Business intuitivo srl di Rimini, che ha dichiarato: “Ritengo che non ci sia nulla di più efficace di imparare dall’esperienza altrui, in un clima informale e di condivisione”.

Il progetto Tutor Virtuale è stata un’ottima occasione per approfondire concetti di marketing, vendita, e imprenditoria – ha commentato Luca Trossero, studente in Economia e management presso Unibo, abbinato a Marco Baroni di Titankal SpA di San Marino . Grazie alla testimonianza diretta di un esperto ho potuto acquisire e rielaborare nozioni strategiche tramite esempi concreti, in una forma genuina e colloquiale”.

Sofia Barbaresco, laureanda in Management dell’Economia sociale a Forlì, ha formulato l’argomento della tesi con una deviazione proprio grazie al progetto Tutor Virtuale: “Si tratta a grandi linee della valutazione di impatto sociale su Appenninol’Hub”, per comprendere il contributo al cambiamento che, come incubatore e acceleratore di idee e business ad alto valore sociale, il progetto è in grado di promuovere nelle aree interne d’Italia”.

Proprio l’interesse per il Terzo Settore, e per la figura del Project Manager, l’aveva spinta a candidarsi per essere seguita da Lisa Rambaldi di Figli del Mondo aps – Progetto Primo Miglio, che è diventata effettivamente la sua Tutor alla prima selezione.

Nel complesso, tra tutor e studenti si è creato un bel rapporto di fiducia spinto oltre le pareti virtuali della piattaforma in uso.

Nella maggior parte dei casi gli incontri si sono conclusi con l’invito a restare in contatto o con la richiesta di poter organizzare un incontro successivo in autonomia.

Per scoprire di più o per candidarsi per la prossima edizione del progetto Tutor Virtuale: https://lavoro.romagna.camcom.it/it/tutor-virtuale

Per informazioni: occupazione@romagna.camcom.it

Leggi anche