• 26/05/2024

Fare impresa in un mondo che cambia

 Fare impresa in un mondo che cambia

Francesca Paoli, Vicepresidente di Unindustria Reggio Emilia con delega alle PMI

Convegno Piccola Impresa Unindustria Reggio Emilia “Fare impresa in un mondo che cambia”

 

Si terrà mercoledì 31 maggio dalle ore 17 alla Sala del Capitano del Popolo dell’Hotel Posta (piazza del Monte, 2, RE) il convegno “Fare impresa in un mondo che cambia”, organizzato dalla Piccola Impresa di Unindustria Reggio Emilia.

Francesca Paoli, Vicepresidente di Unindustria Reggio Emilia con delega alle PMI e alle reti d’impresa, che introdurrà i lavori, spiega: “Con questo incontro prende l’avvio un impegno associativo pluriennale volto non solo a comprendere come si vanno evolvendo le catene internazionali del valore, ma anche a delineare le iniziative che un sistema industriale come quello reggiano deve avviare per adattarsi alla grande trasformazione in atto“.

Nel corso dei lavori saranno presentate due ricerche: la prima, realizzata dalla società internazionale Roland Berger, è dedicata a “Il futuro del settore automotive. Sfide e opportunità per i fornitori italiani verso il 2030”. La seconda, realizzata da Fondazione Nord Est, è dedicata a “La riorganizzazione internazionale delle reti di fornitura”.

Un ulteriore elemento di interesse è dato dal fatto che tra i relatori ci sarà Simone Marinelli, coordinatore nazionale automotive Fiom-Cgil. Una presenza coerente con lo spirito di confronto e collaborazione che nel 2022 ha portato Federmeccanica, Fim-Cisl, Fiom-Cgil e Uilm-Uil, alla costituzione dell’Osservatorio Nazionale Automotive. Un progetto, condiviso tra le parti, che ha permesso alle Relazioni Industriali di compiere un ulteriore passo avanti, ovvero la promozione di una iniziativa permanente di analisi delle dinamiche industriali e regolatorie del settore automotive.

Al confronto – che sarà condotto dal giornalista del Corriere della Sera Dario Di Vico – prenderanno parte anche il past president di Federmeccanica Alberto dal PozGiovanni Esposito, Innovation Director Argo Tractors e Sergio Barel, Ceo Brovedani Group.

Secondo la Presidente di Unindustria Reggio Emilia Roberta Anceschi, che interverrà in apertura: “La grave crisi geopolitica, la guerra in Ucraina, gli effetti della pandemia e la transizione energetica interrogano anche il sistema reggiano. Il modello locale di filiera corta o a “chilometro zero” è la giusta risposta o è una soluzione che deve essere rinnovata dal suo interno?

Se la produzione locale dovesse aumentare sia per crescita esterna, sia per effetto dei processi di rimpatrio di lavorazioni, dove si troveranno le risorse umane per sostenere e gestire l’ulteriore sviluppo? L’incontro di mercoledì non intende dare risposte a quesiti importanti come quelli appena richiamati, bensì aprire uno spazio pubblico di riflessione e confronto che ci si augura possa continuare nel tempo“.

 

Da Unindustria Reggio Emilia

Scopri di più su Fare impresa in un mondo che cambia

Leggi altre notizie in primo piano

Redazione

Leggi gli ultimi contenuti pubblicati anche sulla nostra testata nazionale https://www.italiaeconomy.it

ADV

Leggi anche