• 26/05/2024

General Sound, l’azienda reggiana in tour

 General Sound, l’azienda reggiana in tour

General Sound grande protagonista del tour di Gabry Ponte. L’azienda reggiana ha curato anche Vyni e altri eventi internazionali

È reggiana l’azienda che cura gli effetti speciali del tour di Gabry Ponte – noto disc jockey, produttore discografico e conduttore radiofonico – si tratta di General Sound, realtà affermata a livello internazionale per la creazione di show fieristici e integrazioni multimediali nelle fiere di tutta Europa, che lavora con diverse multinazionali e non solo.

Solo nell’ultimo weekend General Sound si è occupata di quattro eventi live di grande spessore e importanza. Il primo è stata la tappa bolognese del dj Gabry Ponte all’Unipol Arena, dopo aver seguito con egual successo gli show a Torino e Milano.

Il secondo appuntamento è stato Vyni, il lungo evento dedicato a vino, musica, market del vinile andato in scena in piazza San Prospero, nel centro di Reggio Emilia che ha visto alternarsi numerosi dj e il coinvolgimento di Benny Benassi, conosciutissimo dj reggiano socio di The Riff, il nuovo locale attivo in piazza San Prospero.

Inoltre risulta impegnata nello stesso periodo a Barcellona per la McDonald’s convention presso la Fiera della Gran Via della metropoli spagnola. Una delle squadre di General Sound ha curato tutti gli allestimenti di “Il castello che non c’è” a Schio, una mostra multimediale con proiezioni, ologrammi dedicata al periodo medievale della città veneta. A chiudere l’intensissimo weekend General Sound è stata premiata come sponsor tecnico di Valorugby Reggio Emilia, la principale società di rugby reggiana, con cui collabora da tempo.

Questo impegno è la conferma della qualità e della credibilità offerta da General Sound e sono il riconoscimento di cui l’azienda reggiana gode a livello internazionale, come confermato dalla collaborazione con un nome di primissimo piano come Gabry Ponte e non solo – spiegano i vertici aziendali, che aggiungono – Giornate di questo tipo servono a ribadire l’eccellenza del lavoro partito 10 anni fa grazie agli sforzi dei due fondatori.

Un impegno partito nei rispettivi garage, che si è trasformato progressivamente e rapidamente in un’azienda da oltre due milioni di euro di fatturato, che ha attirato investitori anche da altre città, pronti a credere nel progetto General Sound e a sostenerlo in maniera sensibile”.

General Sound ha chiuso il 2023 con ricavi in forte salita rispetto agli anni precedenti, vicino al 120% circa rispetto al 2019, l’ultimo anno non segnato dalla pandemia che sappiamo essersi abbattuta fortemente sul settore degli eventi, che fino alla fine marzo 2022 hanno visto chiusure e rinvii.

“Il merito è principalmente della capacità di offrire servizi all’avanguardia e di grande qualità tecnica e creativa per gli show multimediali delle imprese e per gli eventi di intrattenimento.

Va ricordato che gli show fieristici vengono costruiti ad hoc, sulla necessità di ogni azienda assieme al partner Neway, società di produzione Video del gruppo E80 – spiegano dalla sede di via Umberto Boccioni a Reggio Emilia – Nel comparto fieristico e aziendale (core business dell’azienda) General Sound mette a disposizione tecnici avanzati per grandi nomi reggiani, regionali e internazionali, operando direttamente e indirettamente, in stretta collaborazione con le migliori realtà di allestimento fieristico presenti nel nostro territorio.

Collaborazioni che uniscono qualità, esperienza, attenzione ai dettagli e che hanno portato General Sound a curare convention, stands, installazioni, eventi di aziende (E80, Florim, Atlas Concorde, Raytech, Ognibene, Reggiana Riduttori, Neway, AmA, Gruppo Cremonini, Cefla, Conad Centro Nord, Pirelli eBanca Generali), nonché con note case automobilistiche del comprensorio emiliano e tanti altri nomi di impatto internazionale.

Gli show fieristici mettono insieme competenze consolidate, l’utilizzo di tecnologie all’avanguardia che permettono di abbattere i costi fissi legati alla logistica e alle alte spese che gli allestimenti “classici” richiedono. Un’attenzione che permette spesso di ridurre gli sprechi e i consumi energetici, mostrando una concreta sensibilità ambientale e permettendo al cliente di comunicare in modo “WoW” e innovativo”.

Pochi mesi fa, inoltre, General Sound è diventata azienda benefit e ha recentemente avviato l’iter per ottenere le certificazioni Iso, B-Corp ed Ecologica.

Le società benefit sono realtà aziendali che mettono alla base del proprio progetto non solo i tradizionali obiettivi di profitto, ma il concreto impegno ad impattare positivamente sulla società in cui opera e sull’ambiente.

Oggi sono circa una trentina le persone che gravitano attorno al mondo General Sound, sia figure più esperte sia giovani con elevatissime competenze tecnologiche, capaci di adeguarsi con rapidità ed efficacia – proseguono i vertici aziendali – da alle continue novità che il settore propone. Sin dal principio la scelta è stata quella di organizzare le attività con una divisione delle aree e dei compiti.

Spetta all’area commerciale avviare le trattative con il cliente, definire i dettagli e chiudere l’accordo. Da lì la competenza passa all’area logistico-organizzativa, che stabilisce chi sarà il capo progetto più indicato, in base alle competenze, e seleziona i componenti della squadra che lo affiancherà.

Si occupa poi di tutti gli aspetti pratici legati al magazzino, alle forniture, alle prenotazioni per trasporti, viaggi e soggiorni, necessari per gli allestimenti di fiere ed eventi. Le singole squadre si confrontano poi con il cliente, ascoltando esigenze e richieste, e progettano i singoli dettagli dell’attività da completare in ogni parte, dalla predisposizione ai collaudi di sicurezza richiesti agli show veri e propri.

Aspetti resi complessi dal respiro internazionale di General Sound, che si trova a operare in Paesi diversi, con regolamenti, indicazioni e modalità di lavoro ben diverse tra loro. Una complessità che non rappresenta un ostacolo, ma una sfida ulteriore, regolarmente vinta. Nonostante la varietà di contesti in cui muoversi, l’azienda risulta pronta e strutturata per ogni evenienza e per ogni progetto.

Da notare, infine, anche le partecipazioni societarie con altre realtà del settore e altri artisti di successo. General Sound sta diventando un grande gruppo dal profilo internazionale”.

 Leggi altro in primo piano

Redazione

Leggi gli ultimi contenuti pubblicati anche sulla nostra testata nazionale https://www.italiaeconomy.it

ADV

Leggi anche