• 24/11/2022

IMPRESE SOSTENIBILI: PERCORSI E CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO DALLA CAMERA DI COMMERCIO

 IMPRESE SOSTENIBILI: PERCORSI E CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO  DALLA CAMERA DI COMMERCIO

IMPRESE SOSTENIBILI

Doppio investimento della Camera di Commercio di Reggio Emilia per l’affermazione di modelli produttivi sempre più sostenibili.

Da una parte, infatti, l’Ente camerale mette a disposizione risorse per l’acquisizione di una certificazione ambientale da parte delle micro, piccole e medie imprese reggiane e, dall’altra, promuove una serie di azioni gratuite per la valutazione del posizionamento delle imprese rispetto al tema della sostenibilità.

Mentre per l’accesso ai contributi a fondo perduto l’apertura delle domande è fissata al 7 luglio, per le prime azioni di supporto alla transizione ecologica i termini scadono il 6 giugno.

In questo caso, il progetto camerale prevede il lavoro di consulenti esperti che accompagneranno le imprese in un percorso di seminari di informazione, formazione e assessment aziendali con report personalizzati, che consentiranno  alle aziende di conoscere il proprio livello di “sostenibilità” e di individuare possibili soluzioni strategiche ed operative.

E’ poi previsto un confronto finale organizzato in plenaria con le imprese aderenti, per una valutazione delle principali criticità emerse ed eventuali approfondimenti su aspetti di interesse generale.  Il progetto si svolgerà da giugno a dicembre 2022 e, come abbiamo detto, le adesioni vanno comunicate entro il 6 giugno.

A partire dal 7 luglio, poi, le imprese potranno presentare domanda per ottenere contributi a fondo perduto per il primo rilascio di certificazioni ambientali, etiche e sociali ottenute nel periodo che va dal 16 maggio 2022 al 31 dicembre 2023.

Il bando, alla sua prima edizione, prevede uno stanziamento pari a 145 mila euro. Nello specifico, l’intensità dell’agevolazione è pari al 50% dei costi sostenuti ed ammissibili (al netto di iva), fino al raggiungimento dell’importo massimo di contributo pari a 14mila euro. Saranno finanziabili le spese di consulenza per l’ottenimento della certificazione, le spese per indagini finalizzate alle analisi ambientali e le spese fatturate dall’ente certificatore o verificatore, a fronte dell’ottenimento di una delle specifiche certificazioni riportate dal Bando.

Per le modalità di adesione al progetto e per maggiori dettagli sul bando, le imprese interessate possono visitare il sito www.re.camcom.it o scrivere a pid@re.camcom.it

Leggi anche