• 22/02/2024

Picotronik lancia la bilancia a piattaforma wireless

 Picotronik lancia la bilancia a piattaforma wireless

LUCA DOTT E MANUEL DOTTI

Un gioiello tecnologico per la logistica firmato Picotronik. L’azienda di Mirandola (Mo) lancia la nuova bilancia a piattaforma wireless

La bilancia a piattaforma wireless, dedicata al mondo della logistica e supply chain, per elevare gli standard operativi, è la prima novità del 2024 creata da Picotronik Srl di Mirandola (Mo), azienda con 30 anni di esperienza nella progettazione e produzione di apparecchiature elettroniche, sensori e software per industria, elettromedicale e IoT.

La struttura della bilancia è dotata di un trasmettitore di peso alimentato tramite batteria litio ricaricabile e una piattaforma in acciaio solida e robusta. Le sue quattro celle di carico omologate IP67 garantiscono precisione ed affidabilità. il sistema ha quattro bilance indipendenti utilizzabili anche singolarmente, adatte per tutti i tipi di veicoli, facili da usare, senza richiedere apprendimento tecnico.

Queste caratteristiche la rendono utile in diversi contesti, quali il controllo del peso del materiale trasportato dai veicoli, realizzando controlli ingresso/uscita merci e verificando il peso di ogni asse o delle varie somme dei pesi. La bilancia è inoltre una soluzione efficace per controllare eventuali sovraccarichi del veicolo, diventando un elemento chiave per le aziende che operano in settori con elevati standard di conformità.

EMILIA ROMAGNA ECONOMY - Picotronik lancia la bilancia a piattaforma wirelessQuesta novità proviene da un’azienda che ha fatto dell’innovazione, qualità del prodotto, dedizione al servizio al cliente, flessibilità, gestione totale della filiera il proprio baricentro. Picotronik nasce nel 1990 a Mirandola, dalla passione per l’elettronica di Luca Dotti, il suo fondatore.

Oggi l’azienda conta 43 dipendenti e un fatturato di oltre 3,5 milioni di euro, con una crescita del 60% negli ultimi tre anni. Qui si lavora nel campo della progettazione e realizzazione di apparecchiature e schede elettroniche in proprio e per conto terzi, ma anche nella realizzazione di celle di carico che si adattano perfettamente a tutte quelle realtà industriali o mediche che devono pesare qualcosa o che devono fare prove di stress.

In un mondo in continua evoluzione la capacità di adattarsi è cruciale. “Negli ultimi anni, ci siamo innovati in molteplici modi”, conferma Dotti, fondatore e presidente di Picotronik. “Abbiamo investito nella ricerca e sviluppo, assunto nuove figure, compiuto acquisizioni strategiche con aziende della zona, creato un’officina di meccanica di precisione interna per ottimizzare i tempi di realizzazione dei particolari meccanici usati nelle apparecchiature che produciamo per noi e per i clienti. Oggi stiamo attrezzando una zona dello stabilimento per l’assemblaggio delle schede elettroniche per le campionature e le preserie», conclude Dotti.

Da Confindustria Emilia

Leggi altro in primo piano

Redazione

Leggi gli ultimi contenuti pubblicati anche sulla nostra testata nazionale https://www.italiaeconomy.it

ADV

Leggi anche