• 23/07/2024

Ravenna: 600.000 euro per le imprese edili

 Ravenna: 600.000 euro per le imprese edili

Fondo di 600.000 euro stanziato a favore delle imprese e dei lavoratori alluvionati iscritti alla Cassa Edile della Provincia di Ravenna

La Cassa Edile di Ravenna ha istituito un FONDO STRAORDINARIO pari a 600.000 euro che interverrà con un contributo per il ripristino delle attività aziendali a favore dei LAVORATORI e delle IMPRESE iscritte che abbiano subito danni alle proprie strutture ed attrezzature tali da richiedere interventi di ripristino.

Il contributo al lordo di imposte, tasse ritenute previste dalla legge verrà riconosciuto ai richiedenti che abbiano sede aziendale nelle aree effettivamente alluvionate indicate dal Decreto Legge n° 61 del 1° giugno 2023.

Per avere accesso al contributo l’impresa iscritta deve avere presentato denunce mensili alla Cassa Edile di Ravenna per tutte le mensilità da Ottobre 2022 a Maggio 2023 ed essere in regola con i relativi pagamenti almeno fino a tutta la mensilità di Aprile 2023.

In particolare sono previsti rimborsi:

  • Fino a 15.000 euro per le imprese

  • Fino a 1.000 euro per i dipendenti

  • Integrazione forfettaria salariale aggiuntiva alla Cassa Integrazione Alluvione pari a 20€/giorno per i lavoratori che sono stati impossibilitati a raggiungere i luoghi di lavoro.

Le modalità di presentazione delle domande sono molto semplici. Si tratta in entrambi i casi di una certificazione corredata dall’elenco e dalla copia dei giustificativi di spesa.

Per le imprese le spese ammesse a rimborso sono quelle sostenute per il ripristino della sede aziendale o del deposito e riguardano l’acquisto di arredi in sostituzione di quelli alluvionati, l’acquisto di apparecchiature elettroniche d’ufficio in sostituzione di attrezzature alluvionate di natura similare, il ripristino o sostituzione dei macchinari edili, il ripristino di automezzi aziendali (soltanto riparazioni), gli oneri aggiuntivi dovuti alle operazioni legate alla accessibilità ed agibilità di strutture produttive (spurgo e pulizia ambienti).

Per i lavoratori dipendenti tra le voci di spesa ammesse c’è anche quella relativa alla eventuale rottamazione del proprio autoveicolo. Per quanto riguarda l’integrazione forfettaria salariale questa sarà erogata agli interessati direttamente dalla Cassa Edile di Ravenna senza nessuna richiesta da presentare.

Il termine per presentare le istanze è il 30 SETTEMBRE 2023

Un segnale tangibile quello messo in campo dalla Cassa Edile che ha come obiettivo non solo quello di erogare rimborsi nelle misure poc’anzi dette, ma soprattutto di farlo celermente: una volta ricevute le domande di rimborso queste saranno valutate e, se ritenute congrue, immediatamente liquidate.

Leggi altre opportunità di business

Redazione

Leggi gli ultimi contenuti pubblicati anche sulla nostra testata nazionale https://www.italiaeconomy.it

ADV

Leggi anche