• 02/12/2022

Romagna, dalla Camera di Commercio un bando per rafforzare l’export delle imprese

 Romagna, dalla Camera di Commercio un bando per rafforzare l’export delle imprese

Le Camere di commercio dell’Emilia-Romagna e la Regione Emilia-Romagna, attraverso i contributi erogati a valere sul Bando Digital Export 2022, intendono rafforzare la capacità delle imprese emiliano-romagnole di operare sui mercati internazionali, assistendole nell’individuazione di nuove opportunità di business nei mercati già serviti e nella ricerca di nuovi mercati di sbocco e incrementare la consapevolezza e l’utilizzo delle possibili soluzioni offerte dal digitale a sostegno dell’export , contribuendo così ad accrescere la competitività del sistema produttivo regionale.

Le imprese potranno presentare un solo progetto articolato in almeno 2 ambiti di attività elencati nell’Articolo 2 del Bando (senza vincolo sul numero di Paesi target) riguardanti percorsi di rafforzamento della presenza all’estero e/o sviluppo di canali e strumenti di promozione all’estero (a partire da quelli innovativi basati su tecnologie digitali),consistenti in:

  • Temporary Export Manager e Digital Export Manager
  • Certificazioni;
  • B2B e B2C;
  • Fiere e Convegni;
  • Marketing digitale;
  • Business online;
  • Sito web aziendale;
  • Materiale promozionale

L’arco temporale per la realizzazione delle iniziative che potranno beneficiare dei contributi va dal 1 gennaio al 31 dicembre 2022.

Beneficiari e contributo

Il Bando si rivolge a micro, piccole e medie imprese manifatturiere* esportatrici e non esportatrici, aventi sede legale e/o sede operativa attiva in Emilia-Romagna con un fatturato minimo di 500.000,00 euro così come desunto dall’ultimo bilancio disponibile.* Le imprese devono appartenere ai seguenti settori di attività economica: classificazione Istat Ateco 2007 (si considereranno sia i codici primari sia i codici secondari) – sezione C attività manifatturiere divisioni dalla 10 alle 33. Nella sezione ‘File Utili’ è possibile scaricare la tabella di riferimento.

In caso di codice ATECO non aggiornato, dall’oggetto Sociale iscritto in visuracamerale si dovrà evincere un’attività coerente con i settori ammissibili.Il contributo minimo sarà pari a 5.000 euro, quello massimo ammonteràa 15.000,00 euro. L’entità massima dell’agevolazione non può superare il 50% delle spese ammissibili.

Modalità di invio delle domande

Le richieste di contributo devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica, attraverso lo sportello on line “Contributi alle imprese”, all’interno del sistema Webtelemaco di Infocamere – Servizi e-gov, dalle ore 9:00 del 10 febbraio alle ore 14:00 del 1 marzo 2022. Al raggiungimento del doppio delle disponibilità  della dotazione finanziaria del Bando, Unioncamere Emilia-Romagna provvederà a dare comunicazione di esaurimento delle risorse chiudendo anticipatamente lo sportello pubblicando la notizia sul sito www.ucer.camcom.it.

Saranno automaticamente escluse le domande inviate prima e dopo tali termini. Non saranno considerate ammissibili altre modalità di trasmissione delle domande di ammissione ai contributi.

Leggi anche