• 30/11/2022

“Saga Coffee, la salvaguardia dei posti di lavoro è una ottima notizia per tutte le imprese e l’economia della montagna”

 “Saga Coffee, la salvaguardia dei posti di lavoro è una ottima notizia per tutte le imprese e l’economia della montagna”

“L’ipotesi di accordo siglata ieri sulla Saga Coffee è una buona notizia per tutta l’economia dell’Appennino. È fondamentale la salvaguardia dei posti di lavoro, ma altrettanto rilevante è il mantenimento di questo polo industriale sulla montagna bolognese: la sua chiusura sarebbe un colpo durissimo per le imprese dell’indotto Saga Coffe e per tutta l’economia del territorio”. È il commento di Silvia Bernabei, Presidente Cna Area Appennino Bolognese, dopo l’annuncio di ieri dell’ipotesi di accordo su Saga Coffee.

“Cna ha seguito sempre con estrema attenzione questa vicenda strategica nell’interesse di tutte le imprese della montagna – prosegue Bernabei –. Cna ha portato concreta solidarietà ai lavoratori del presidio Saga Coffee. Inoltre, Cna ha chiesto alle proprie imprese socie dell’Appennino se fossero interessate ad assorbire gli eventuali esuberi dei lavoratori Saga Coffee. C’è stata una manifestazione di interesse da parte di nostre imprese ad assorbire una decina di lavoratori, nel caso ovviamente che dovessero essere confermati esuberi e se si incontra l’interesse delle imprese con quello dei lavoratori”.

“È importante – aggiunge Bernabei – che imprese di altre regioni abbiano mostrato interesse ad investire nel nostro territorio. Certamente vanno incoraggiate, ma con l’auspicio che poi queste imprese restino a lungo sull’Appennino bolognese, con lo stesso impegno e la stessa passione che ci mettono le piccole imprese del territorio. La montagna non può permettersi imprese e multinazionali che arrivano e se ne vanno troppo in fretta, credo che gli Enti Locali dovrebbero anche introdurre qualche vincolo oltre ai giusti incentivi”. 

“La buona notizia su Saga Coffee, che speriamo venga confermata da tutti gli accordi necessari – conclude Bernabei – si aggiunge all’altrettanto importantissima notizia dell’acquisto delle Terme di Porretta da parte di Inail e dell’affidamento della loro gestione al Gruppo Monti, noto per le sue grandi capacità imprenditoriali in questo settore. Anche questo intervento è assolutamente strategico per lo sviluppo turistico ed economico di tutto l’Appennino. Per cui l’invito di Cna alle Amministrazioni Pubbliche è quello di agevolare questi imprenditori che necessitano di procedere ad interventi di ristrutturazione delle Terme, accelerando tutti gli iter burocratici necessari. Sono grandi opportunità per la nostra economia, non sprechiamole”

Leggi anche