• 13/06/2024

Sbe-Varvit quotata in borsa

 Sbe-Varvit quotata in borsa

Borsa Italiana ha dato martedì il benvenuto a Sbe-Varvit. La società con sede a Reggio Emilia ha raccolto 25 milioni di euro

 

Borsa Italiana, parte del Gruppo Euronext, martedì ha dato il benvenuto a Sbe-Varvit su Euronext Growth Milan. La società, parte del Gruppo Vescovini, è attiva nella produzione, distribuzione e commercializzazione di un’ampia e diversificata gamma di componenti di fissaggio tra cui viti, bulloni, dadi, prodotti stampati a freddo e a caldo, organi di fissaggio e componenti meccanici di elevato contenuto ingegneristico.

Con sede a Reggio Emilia e diversi stabilimenti produttivi in Italia e uno in Serbia, il Gruppo opera come full service provider al servizio di oltre 5.000 clienti a livello globale Sbe-Varvit rappresenta la ventinovesima ammissione da inizio anno sul mercato di Borsa Italiana dedicato alle piccole e medie imprese. Si tratta della cinquantaseiesima quotazione del 2023 su Euronext. In fase di collocamento Sbe-Varvit ha raccolto €22,74 milioni, escludendo il potenziale esercizio dell’opzione di over-allotment. In caso di integrale esercizio dell’opzione di over-allotment, l’importo complessivo raccolto sarà di circa 25 milioni di euro.

Alessandro Vescovini, Presidente di Sbe-Varvit, ha commentato: “La quotazione su Euronext Growth Milan è un momento storico per il nostro Gruppo, una tappa importante di un percorso strategico iniziato tempo fa da Sbe-Varvit. Portiamo in Borsa Italiana un’azienda sana, solida, riconosciuta dal mercato per la propria affidabilità e per la capacità di offrire prodotti performanti ed essenziali in un enorme numero di applicazioni.

Siamo orgogliosi del traguardo raggiunto, ma anche consapevoli che si tratta di un punto di partenza per un nuovo percorso di crescita della nostra impresa, per gli investitori che ci hanno dato fiducia e per tutte le persone del Gruppo Vescovini.”

Sbe-Varvit

Sbe-Varvit è uno dei leader mondiali nella produzione, distribuzione e commercializzazione di un’ampia e diversificata gamma di componenti di fissaggio tra cui viti, bulloni, dadi, prodotti stampati a freddo e a caldo, organi di fissaggio e componenti meccanici di elevato contenuto ingegneristico, di fondamentale importanza per molti settori industriali.

Con sede a Reggio Emilia e forte di sette stabilimenti produttivi in Italia e uno in Serbia, il Gruppo opera come full service provider al servizio di oltre 5.000 clienti a livello globale, tra cui tutti i principali OEM del settore delle macchine agricole, macchine movimento terra, delle macchine industriali,  dei veicoli commerciali,  del personal mobility, dell’eolico e delle infrastrutture, offrendo loro un portafoglio di 27.000 articoli di cui 14.000 prodotti internamente, impiegando oltre 1000 collaboratori.

Controllata da Vescovini Group S.p.A., Sbe-Varvit al 30 giugno 2023 ha registrato ricavi consolidati per Euro 220.244.000, con un EBITDA di Euro 58.108.000, pari al 26% dei ricavi, ed un utile netto di Euro 33.108.000, mentre al 31 dicembre 2022, i ricavi consolidati sono ammontati ad Euro 392.449.000, con un EBITDA di Euro 108.808.000, pari al 28% dei ricavi, ed un utile netto di Euro 54.585.000.

Leggi altro in primo piano

Redazione

Leggi gli ultimi contenuti pubblicati anche sulla nostra testata nazionale https://www.italiaeconomy.it

ADV

Leggi anche