• 25/11/2022

Scende il numero dei fallimenti nei primi nove mesi del 2022

 Scende il numero dei fallimenti nei primi nove mesi del 2022

Sono diminuite del 29,1%, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, le procedure fallimentari aperte nel periodo gennaio-settembre 2022, scendendo così da 55 a 39, andamento che segue la stessa direzione dall’inizio dell’anno.

Il settore maggiormente interessato da fallimenti – come evidenzia l’analisi dell’Ufficio Studi della Camera di Commercio su dati del Tribunale di Reggio Emilia – è stato quello manifatturiero reggiano, che ha registrato un quarto dei casi complessivi: sono 10, infatti,  le imprese del comparto coinvolte in procedure fallimentari, dato in controtendenza con quello rilevato nei primi nove mesi dell’anno scorso, che arrivava per il settore a 14 procedure aperte. All’interno del comparto, le procedure hanno interessato il settore metalmeccanico (6 imprese del comparto meccanico e della lavorazione metalli), mentre le 4 rimanenti appartengono ad altri ambiti, fra i quali l’alimentare e il tessile.

Dimezzati, invece, i fallimenti nel settore delle costruzioni: il dato dei 7 casi registrati da gennaio a settembre 2022 risulta in calo sia rispetto all’analogo periodo del 2021 – quando le procedure aperte del settore erano state 14 – sia a quello del 2020, quando i fallimenti del settore edile avevano raggiunto le 10 unità. Un analogo andamento si registra per il settore immobiliare, con 3 fallimenti nei primi nove mesi del 2022 contro gli 8 dell’analogo periodo del 2021. Sono poi 10 – tre unità in più rispetto a un anno fa – le procedure fallimentari aperte nel primo semestre 2022 relative al commercio sia all’ingrosso (7) che al dettaglio (2) ed a pubblici esercizi (1).

Toccati più marginalmente, invece, sia il settore della logistica-trasporti, per il quale si conta solo una procedura fallimentare, sia quello relativo ad altri servizi (servizi alle imprese 5, servizi alle persone 2, turismo e ristorazione 1), con otto procedure fallimentari in atto.

 

Leggi anche